L’etere di calore ha il suo centro nel cakra del cuore

I pensieri della meditazione del 31. 12. 2018 sono stati di nuovo indirizzati all’etere di calore. Oltre ai pensieri descritti da Heinz Grill nei giorni precedenti, cioè che l’etere caldo è sempre in movimento, dall’alto verso il basso e dall’esterno verso l’interno e crea strutture di forma armoniose, è stata fatto un ampliamento:

L’etere di calore non è rosso, come si potrebbe credere se si pensa al fuoco, alla fiamma, piuttosto è come blu. Ma non proprio il colore blu, è una sensazione del blu. Non è un azzuro, è come blu.

Il centro dell’etere di calore è il centro del cuore o addirittura, in un certo senso, anche il cuore fisico. Per la meditazione, tutti i partecipanti dovrebbero immaginare un grande cerchio che è metrico e ha il cuore come centro.

Caterina

Annunci