meditazione cristiana

Il testo seguente è una descrizione tratta dall’internet. Non riflette necessariamente l’opinione dell’autore di questo sito.

Meditazione cristiana: descrizione della tecnica

La tecnica base della meditazione cristiana suggerisce la postura da seduti, restando fermi con la schiena ben dritta. Con gli occhi chiusi, si inizia a ripetere silenziosamente un’unica parola, come fosse un mantra, maranàtha, scandendo le quattro sillabe. Concentrandosi sull’ascolto di se stessi, non bisogna cercare alcunché di spirituale. La meditazione cristiana può essere effettuata due volte al giorno, al mattino e alla sera, per un tempo che va dai venti ai trenta minuti. Padre Freeman sostiene che la ricetta essenziale della meditazione cristiana sia composta da “silenzio, quiete, semplicità, regolarità e disciplina del mantra. Questa meditazione è effettivamente preghiera, in cui non si richiede nulla ma si riceve tutto, in cui la meta massima di un cristiano, la comunione con Dio nello Spirito del Cristo, diviene realtà“.

La lectio divina invece va praticata di mattina presto e si apre con l’invocazione allo Spirito Santo, portatore di luce per chi medita. Una volta letto un passo dei testi sacri, si procede allo studio, alla riflessione e contemplazione della scena e alla concentrazione sul significato. Durante la giornata, si proverà a trasformare in azione quello su cui si è meditato. (Fonte qui)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...